Home / La Brigata / Storia

Storia della Brigata Scout Locarno

Apertura della Sezione di Locarno

Pochi mesi dopo la prima apertura di una sezione scout in Ticino (Lugano) anche a Locarno ci fu un'interesse tale per questo nuovo movimento per e da giovani, da poter creare, nell'autunno del 1915, la sezione di Locarno. Toccò a L.L. De Pedroni a fondare la prima pattuglia di giovani esploratori.

AGET

Sin dagli inizi la sezione di Locarno fa parte dell'AGET (Associazione Giovani Esploratori Ticinesi), fondata il 7 novembre del 1919 derivata dalla necessità di un'associazione cantonale. Ci fù però subito una scissione che diede vita all'AEC (Associazione Esploratori Cattolici) e, per l'appunto, all'AGET.

Crescere

Il 21 settembre 1921 si costituisce una pattuglia di allievi del ginnasio e la Sezione va gradatamente aumentando. Negli anni successivi si notano notevoli progressi: così anche i Locarnesi partecipano ai campi estivi con Bellinzona e Lugano a San Carlo, a Sambuco, a Campo Blenio e al Pian di Segno.

Il Cantone

A livello cantonale il 6 marzo 1927 veniva costituita la Federazione Ticinese del Giovani Esploratori (Ftge) come associazione mantello tra Aget e Aec, per soddisfare l'esigenza della Federazione Esploratorì Svizzeri di riconoscere una sola associazione per cantone, ma con il dichiarato intento di salvaguardare la "piena e assoluta autonomia" delle due Associazioni costitutrici. Fra alterne vicende, mutando il proprio nome in Fet (Federazione Esploratori Ticinesi), essa ha costituito per più di mezzo secolo l'occasione di incontro tra i dirigenti di Aget e Aec.

Campo Invernale

Una ventina di esploratori trascorrono a Hospental dal 26 dicembre 1934 al 2 gennaio 1935 un indimenticabile campeggio. Negli anni successivi questo campeggio invernale diventa tradizione e viene tutt'ora eseguito ogni anno.

Successi

Continuano i successi per L'AGET Locarno in questo anno densissimo di soddisfazioni. La pattuglia Scoiattoli si conquista il nastro di miglior pattuglia del cantone per il 1936 al Convegno cantonale di Locarno, il 31 maggio, che si è chiuso con una sfilata lungo le vie della città, secondo la più pura tradizione di allora. Gli iscritti sono 102 (20 lupetti, 49 esploratori, 21 Rovers, 12 anziani). Gli esploratori sono divisi in due squadre: I) pattuglie Tigri, Leoni, Aquile; II) pattuglie Camosci, Scoiattoli, Galli.

Esploratrici

In luglio-agosto accade un avvenimento molto importante: si constituisce il comitato delle giovani esploratrici ticinesi di Locarno, sotto la presidenza della dottoressa Polia Rusca. L'istruttrice è Elda Marazzi. Le prime adesioni sono trenta.
Al campo nazionale, che si tiene a Zurigo, l'AGET Locarno ottiene un risultato mai raggiunto fin'ora da una sezione ticinese: nella gara di pattuglia la Scoiattoli, plurivincitrice dei convegni cantonali, ottiene il secondo posto su 460 concorrenti. Il capopattuglia, bisogno ricordarlo era Fro Goetze.
Il 10 novembre nasce una nuova sezione AGET nel locarnese, a Brissago. I primi iscritti sono 21.

Inizio dei problemi

L'attività in questi anni della “gestione Rossi” è sempre intensa anche al di fuori dell'ambito strettamente scout (Hockey, Calcio, ecc.). Tra l'altro è stata creata un'interessante sottosezione culturale che organizza diverse conferenze molto seguite (il Prof. Menapace, docente alla Magistrale, parla del tema “Fortune e sfortune dello scoutismo”, il dottor Saputo delle “Vitamine”). Quest'anno il campo estivo, che si svolge a Campo Blenio, è diretto dall'istr. mendrisiense Coppi, poiché i dirigenti locarnesi sono impediti da doveri professionali. Ha inizio quella defezione dei ranghi dirigenziali, dovuta a impegni extra-scoutistici, che renderà difficile lo svolgimento regolare dell'attività nei 20 anni seguenti.

Tempi bui

Dopo un anno e mezzo di assenza riprendono le cronache dell'AGET Locarno. Apprendiamo che le due pattuglie Scoiattoli e Camosci si sono fuse in una per mancanza di effettivi e di capi. Però l'entusiasmo è alto. Luigi Roggero è la nuova anima della sezione. La situazione è difficile per l'altra pattuglia, la Leoni di Ascona. Il programma previsto in febbraio segna il vero inizio della nuova stagione scout 1943-44.

Nuove strutture

Al cross cantonale non partecipa nessuna pattuglia locarnese. Anche quest'anno si ripete la sfilata nelle vie di Locarno per commemorare San Giorgio. Vi intervengono due pattuglie dell'AGET. Alcuni scout locarnesi partecipano al campo estivo organizzato dalle sezioni di Bellinzona e Chiasso a Cioss Prato. In settembre, da una riunione tra Aldo Canova e Gustavo Chiesi del comitato cantonale e il comitato dell'AGET Locarno scaturiscono le basi per una nuova organizzazione della sezione, che in questi anni si è ritrovata in “condizioni particolari”. Nuovo istruttore diventa Curio Bernasconi, ex dell'AGET Bellinzona, che ritiene le difficoltà della sezione “serie, ma non insuperabili”.

Ripresa

Alla fine della proficua stagione 1953-54 ci sono 22 esploratori. Rinasce quell'affiatamento tra attivi tanto necessario al reparto e alla sezione. Il lungo buio, iniziatosi durante la seconda guerra mondiale e protrattosi anche nel dopoguerra, sembra scomparso. Effettivamente, al campo estivo, svoltosi a Cioss Prato assieme ai bellinzonesi, intervengono numerosi scout locarnesi.

La Brigata Scout Locarno

Nel 1978 nacque la Brigata AGET Locarno, composta dalla sezione di Locarno e le due nuove sezioni di Ascona e Minusio. L'espansione nei comuni adeacenti è dovuta da un forte aumento di attivi e una conseguente scarsità di spazio. Innanzi tutto furono create i reparti Himalaya e Keres (1974, futuri reparti di Ascona) e il reparto Fujiyama (1975, futuro reparto di Minusio). Il 18 febbraio, rispettivamente il 23 marzo del '78, con l'aiuto dei vari comuni, furono inaugurate le sedi di Minusio e Ascona.

Fest

Con la fusione delle due associazioni nazionali, quella degli esploratori e quella delle esploratrcii nel Mss (Movimento Scaut Svizzero), si sentì il bisogno di cambiare gli statuti dell'oramai obsoleta Fet, per aggiornarli e adeguarli alle esigenze di parità tra uomo e donna. Il 3 marzo 1989 nasce così la Federazione Scaut Ticinese (Fest).

Scoutismo Ticino

L'11 novembre del 2007 la Brigata, insieme a tutte le altre sezioni del Ticino e del Moesano decidono di fondare una nuova associazione mantello sciogliendo l'AGET, l'AEEC e la Fest. Allo stesso tempo la Brigata AGET Locarno viene rinominata in Brigata Scout Locarno.

Campo Nazionale

Nel 2008 la Brigata Scout Locarno partecipa al campo nazionale sulla piana della Linth.

Campo Cantonale

In agosto del 2013 si è svolto il primo campeggio cantonale sotto la direttiva di Scoutismo Ticino.

Centenario

La Brigata Scout Locarno, come anche lo scoutismo in Ticino, festeggia i primi cento anni della sua esistenza.